Nata a Bergamo si trasferisce a Firenze dove frequenta la Facoltà di Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze, negli stessi anni comincia i suoi studi di danza.
Nel 1981 si trasferisce a New York dove studia con Alwin Nikolais, Murray Louis, Hanya Holm, Claudia Gitelman e presso il Merce Cunningham Studio.
Nel 1982, sempre a New York, entra a far parte della Claudia Gitelman Dance Company ed in seguito danza con Sebastian Prantl per un progetto del Withney Museum.
Nel 1983 rientra in Italia e fonda a Firenze la Compagnia di Danza Contemporanea Imago ed in seguito il Centro di Danza Contemporanea Imago Lab.
Importanti per la sua formazione sono gli incontri con i maestri Larrio Ekson e Richard Haisma.
Oltre a danzare e coreografare per la propria compagnia, collabora con altre formazioni. Sue coreografie vengono presentate in importanti festival di danza come “L’Estate Fiesolana” (con produzioni nel 1988, ’89, ’90), “Vignale Danza”(dove le viene assegnato un premio al merito) “Milano chiama Italia”, “Festival di Niòn” (Svizzera), partecipa a trasmissioni RAI come “Festa” spettacolo in Eurovisione da Napoli con la direzione di Vittoria Ottolenghi.
Nel febbraio 1991 presenta una sua coreografia al Marymounth Theatre di New York.
Nel maggio del 1991 Alwin Nikolais la nomina sua assistente e collabora con questo incarico al corso di perfezionamento tenuto dal Maestro Nikolais per il Centro Regionale della Danza di Reggio Emilia.
Nel giugno del 1991 entra a far parte, come solista, della Alwin Nikolais Dance Company di New York, danzando in alcuni dei più importanti teatri del mondo, dall’Operà di Parigi, Teatro Olimpico di Roma, Teatre de la Ville di Parigi, Anfiteatro Romano di Verona, a Seul in Corea, Kuopio in Finlandia.
Nel 1992 oltre che a danzare con Nikolais coreografa per la sua compagnia Au contraire con cui debutta a New York.
Nel 1995 lascia la compagnia di Nikolais e viene invitata ad insegnare a Rotterdam in un progetto patrocinato dalla Comunità Europea.
Nel 2000 diventa assistente di Carolyn Carlson, coordinatrice e docente dell’Accademia Isola Danza, La Biennale di Venezia, ruolo che ricopre per tre anni.
Nel maggio del 2002 debutta a Venezia con un suo lavoro dal titolo Di ombre cerchiati gli occhi con musiche originali di Paki Zennaro commissionato e prodotto dalla Biennale di Venezia e dalla Fondazione Regionale per lo Spettacolo del Friuli Venezia Giulia.
Nel novembre del 2003 debutta a Chiasso, Svizzera, con il duetto Indissolubile eco ispirato ad un’opera di Francisco Goya.
Continua la sua collaborazione come assistente di Carolyn Carlson in Europa e negli Stati Uniti.
Nell’aprile 2005 vince il concorso “Coreografo d’Europa” dove presenta un estratto da I Rimasti coreografia che debutterà in prima nazionale nel novembre 2005 al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche. Nello stesso anno la coreografia I Rimasti vince il premio Danza&Danza come migliore produzione italiana di danza contemporanea.
Nel dicembre 2006 coreografa Cenere per la compagnia di Carolyn Carlson presso il CCN – Centre Chorégraphique National di Roubaix.
Nel 2007 la Biennale di Venezia le commissiona Arresi alla notte, coreografia presentata al 5. Festival Internazionale di Danza Contemporanea e coprodotto dal Festival Oriente Occidente.
Nello stesso anno Simona Bucci collabora come coreografa nell’opera musicale Miracolo a Milano, regia di Daniele Abbado, musiche originali di Giorgio Battistelli, che debutta nel novembre 2007 presso il Teatro Valli di Reggio Emilia.
Nel novembre 2008, presenta il suo primo lavoro dedicato a un pubblico giovane (dai 5 agli 8 anni), dal titolo Giorgio e il drago, liberamente ispirato alla legenda di San Giorgio e il drago, coprodotto da La Corte Ospitale di Rubiera e dalla Fondazione I Teatri di Reggio Emilia.
Del 2009 è Indissolubile eco, lavoro iniziato ad affrontare in forma di studio nel 2003, un duetto liberamente ispirato a un’opera di Francisco Goya, “Disparate matrimonial”.
Nello stesso anno collabora come coreografa nella produzione dell’opera contemporanea Patto di sangue del M° Matteo D’Amico, con la regia di Daniele Abbado, nell’ambito del Maggio Musicale Fiorentino 2009, presentato al Teatro Goldoni di Firenze il 22 e 24 maggio. Simona Bucci ha curato inoltre le coreografie delle messa in scena di: Cyrano De Bergerac, regia di Daniele Abbado, per il Teatro Argentina di Roma, e Sogno di una notte di mezza estate, regia di Daniele Abbado, presentato al Teatro Petruzzelli di Bari.
Nel 2010 presenta lo studio di Boxville, una nuova produzione dedicata a un pubblico giovane, omaggio ad Alwin Nikolais per il centenario della sua nascita (1910-2010) che debutterà al Teatro degli Industri di Grosseto ad ottobre 2011 con il titolo definitivo: Boxville_ballata di cartone.
Nel marzo dello stesso anno inizia il “Nikolais-Louis Technique Teacher Certificate Program” (NLTTCP), corso biennale di pedagogia Nikolais per la formazione d’insegnanti di Tecnica Nikolais-Louis, riconosciuto e certificato dalla Nikolais-Louis Foundation for Dance di New York.
Del 2011 è lo spettacolo Giuditta e Oloferne, coproduzione Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, che ha debuttato ad ottobre 2011 presso il Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia nell’ambito di “Aperto Festival 2011”.
Nello stesso anno, Simona Bucci riceve una commissione dal Maggio Danza Fiorentino, con debutto il 14 ottobre al Teatro Goldoni di Firenze, della coreografia Rebelltanz, su musiche di Liszt in occasione delle celebrazioni per l’anniversario della sua nascita.

Da novembre 2012 a giugno 2013 Simona Bucci ha condotto Studio CSB_Choreographic Tutoring, corso intensivo che mira alla realizzazione di progetti coreografici.

Continua la sua collaborazione con Daniele Abbado per la messa in scena di Rigoletto, Teatro La Fenice di Venezia; Oberon, Teatro Capitol di Tolosa; La Traviata, San Paolo Brasile; Don Carlo, Vienna e di Nabucco, produzione Teatro alla Scala di Milano, Royal Opera House di Londra, Gran Teater de Liceu di Barcellona, con debutto a Milano a febbraio 2013, a Londra a marzo 2013 e a Barcellona ottobre 2015; Attila con debutto a gennaio 2016 al Teatro Comunale di Bologna, coproduzione Teatro Massimo di Palermo e Teatro La Fenice di Venezia.

Dal 2013 assume la direzione artistica per la sessione danza presso il Teatro delle Arti di Lastra a Signa (Fi), per la programmazione di spettacoli di compagnie nazionali e internazionali, oltre a un’intensa attività di formazione attraverso laboratori, prove aperte, incontri con il pubblico.

Nel Maggio 2014 debutta a Firenze, nell’ambito del Festival Fabbrica Europa, con la nuova produzione per la sua Compagnia, Enter Lady Macbeth, coproduzione con Festival Danza Estate di Bergamo e Festival Orizzonti di Chiusi.

Per il Teatro Coccia di Novara crea nell’Ottobre 2016 le coreografie per Aida con la regia di Piero Maranghi e Paolo Gavazzeni e nell’Ottobre 2017 Carmen con la regia di Sergio Rubini.
Nel Maggio 2018 debutta a Firenze, nell’ambito del Festival Fabbrica Europa, con la nuova produzione per la sua Compagnia, Interrogai me stesso, lavoro creato per l’artista giapponese Hal Yamanouchi.

Per il regista Daniele Abbado, crea le coreografie per Macbeth per il Teatro Regio di Parma, debutto settembre 2018 e per Rigoletto, debutto a dicembre 2018 Teatro dell’Opera di Roma.