Coreografia e concezione scenica: Simona Bucci
 
macbeth 3 foto di Gabriele Termine light
 
Ancora una volta il tema di fondo è l'indagine della condizione e della natura umana, sia pure in rapporto al problema del potere e del suo esercizio. Il senso della tragedia è il trasferimento dal piano magico e fatale a quello psicologico e umano, Lady Macbeth diventa creatura della notte come le streghe e questo suo sostituirsi, con la sua presenza fisica di donna, a quegli esseri che appaiaono mere esalazioni della terra e dell'aria, sottolinea la transizione progressiva dal piano metafisico a quello umano. Il principio che governa l'intera struttura del Macbeth è l'antitesi. Il femmineo qui indagato rappresenta il nucleo creatore e distruttore degli eventi stessi, forza che incita, che muta, che stimola, esalta, condanna, arma, in un percorso fatto di promesse, potenzialità, ambizioni, paure, colpe, rimorsi, punizioni e follia come umano riflusso di coscienza.

Leggi tutto...

Coreografia: Simona Bucci
 
giuditta e oloferne square.png
 
Coproduzione: Fondazione I Teatri di Reggio Emilia
Interpreti: Eleonora Chiocchini, Carmelo Scarcella, Frida Vannini
Musica originale: Paki Zennaro
Scenografia: Angelo Linzalata
Costumi: Massimo Missiroli
Disegno Luci: Angelo Linzalata
Datore luci: Andrea Margarolo

Leggi tutto...

Coreografia e concezione scenica: Simona Bucci 

i rimasti square
 
interpreti: Luca Campanella, Roberto Lori, Carlo Mauro Maggiore, Paolo Mereu, Carmelo Scarcella
musica originale: Paki Zennaro
disegno luci: Valerio Alfieri
capo elettricista: Lorenzo Bucci
macchinista: Marco Filetti
coproduzione: Daniele Cipriani Entertainment; CPM; Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Civitanova Danza
premio Coreografo d'Europa 2005
premio Danza&Danza 2005
 
Percepisco danza in potenziale in quasi tutto quello che mi circonda, ma alcune nature, situazioni, immagini od eventi risuonano con più forza. La visione dell'opera del divisionista italiano Angelo Morbelli "Il Natale dei Rimasti" datata 1903, ha trovato dentro di me una cassa di risonanza, una corrispondenza del sentire e del desiderio del rendere visibile.
 
La scena ritrae lo stanzone di un ricovero per derelitti nel giorno di Natale. La stanza è quasi completamente vuota ad eccezione di cinque figure, I Rimasti, confusi, rassegnati, abbandonati, immersi nella malinconia, ma carichi di profonde tensioni emozionali. La desolazione di chi è rimasto solo, in attesa di un parente che non verrà. Le luci, le ombre, i vuoti, i pieni come elementi metaforici che ci conducono in un angolo dell'esistenza che non è piacevole svelare.

Leggi tutto...

Condotta da: Simona Bucci

Nik Path foto di Monica Condini cropped
 
lecture demonstration su Alwin NiKolais
condotta da: Simona Bucci
con il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dip. dello Spettacolo; Regione Toscana

 

Questo progetto nasce da un profondo sentimento di gratitudine verso uno dei grandi maestri della danza del '900, Alwin Nikolais, che ci ha lasciato una grande eredità artistica nelle sue coreografie ancora oggi sorprendenti e originali.

Alwin Nikolais era un innovatore, un teorico, un visionario, un artista dagli innumerevoli talenti, un grande osservatore dotato di un incredibile sensibilità, ma soprattutto un Maestro generoso e disponibile che ci ha lasciato un nuovo approccio e definizione dell'arte della danza.

L'evento si articolerà attraverso interventi di danza, parole e proiezioni di video inediti e sarà condotto da Simona Bucci, un'artista che si è formata e ha danzato con Alwin Nikolais e che è stata sua assistente, che ci parlerà di questo mondo visto dall'interno con l'emozionalità di un vissuto in prima persona.

Apre la serata un solo di Simona Bucci dal titolo "Path" dedicato a Alwin Niko-lais con musica di Alwin Nikolais.

Coreografia: Simona Bucci
 

arresi alla notte square

Interpreti: Simona Bucci, Luca Campanella, Paolo Mereu, Milo Scarcella, Frida Vannini
Musica: Marco Baraldi
Realizzazione: Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno
Costumi: Massimo Missiroli
Scenografia: Carolina Vrenna
Luci: Valerio Alfieri

Leggi tutto...

Coreografia: Simona Bucci

Nik Path foto di Monica Condini cropped
 
"Un percorso vissuto con la sensazione che ciò che è stato sia ancora lì, ma mutante, malleabile e adattabile allo sguardo presente. Che le tracce e le impronte del passato siano ancora fresche, disponibili alla trasformazione. Dedicato a Alwin Nikolais, mio maestro, mio mentore. Per avermi aiutato con generosità, severità, affetto, e fermezza a cercare my unique path." (Simona Bucci)

Leggi tutto...

Coreografia: Simona Bucci
 
indissolubile eco
Interpreti: Frida Vannini, Carmelo Scarcella
Scenografia e costumi: Simona Bucci
Disegno luci: Valerio Alfieri
Datore luci: Andrea Margarolo
Con il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Dip. dello spettacolo, Regione Toscana

Leggi tutto...

Coreografia, scenografia e costumi: Simona Bucci
 
di ombre cerchiate gli occhi
interprete: Simona Bucci
musica originale: Paki Zennaro
commissione: La Biennale di Venezia
produzione: La Biennale di Venezia
Fondazione Regionale per lo Spettacolo del Friuli Venezia Giulia