I rimasti

Choreography and original concept: Simona Bucci

Performed by: Luca Campanella Roberto Lori Carlo Maggiore Paolo Mereu Carmelo Scarcella

Original music: : Paki Zennaro

Disegno luci: Valerio Alfieri

Capo elettricista: Andrea Margarolo

Direttore di scena: Marco Filetti

Coproduzione: Daniele Cipriani Entertainment, MDA, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Civitanova Danza.

Con il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Dip. dello Spettacolo, Regione Toscana

Premio Danza & Danza 2005 Premio Coreografo d’Europa 2005.

La scena ritrae lo stanzone di un ricovero per derelitti nel giorno di Natale. La stanza è quasi completamente vuota ad eccezione di cinque figure, I Rimasti, confusi, rassegnati, abbandonati, immersi nella malinconia, ma carichi di profonde tensioni emozionali. La desolazione di chi è rimasto solo, in attesa di un parente che non verrà. Le luci, le ombre, i vuoti, i pieni come elementi metaforici che ci conducono in un angolo dell’esistenza che non è piacevole svelare.

Morbelli decompone la luce come percepita dal nostro sguardo e la trasporta sulla tela avvicinando tra di loro i diversi elementi cromatici che la compongono, dandoci così un’esperienza visiva che il nostro occhio non sarebbe in grado di cogliere.

Così il nostro sguardo si insinua nell’immobilità di queste figure raccolte nella loro marcata solitudine e va a scomporre la staticità dell’immagine svelando che ogni personaggio è portatore di precisi cromatismi e come questi interagiscono per ricreare la costante.